Sanremo 2016

logo_sanremo_2016

E anche ieri sera mi sono guardata la puntata di Sanremo.

Non tutta tutta, perché anche io esaurisco l’autonomia che ho a disposizione, però per la maggior parte ce l’ho fatta.

Ribadisco il concetto che, secondo me, si perde troppo tempo in scenette inutili e che per di più neanche capisco.

Se togliessero tutto il non necessario, ogni puntata finirebbe al massimo a mezzanotte, che mi sembra già un buon orario…

Confermo il giudizio sui conduttori…

E per le canzoni in gara ho avuto serie difficoltà a farmene piacere almeno una…

Giovani:

  • Chiara Dello Iacovo – Introverso: la canzone non è male, ma la cantante mi sembrava uscita da un fumetto. E la voce mi ricordava un po’ Arisa in “Sincerità”;
  • Cecile – Negra: la canzone ha veramente parole importanti, ma ribadisco che il rap non mi piace;
  • Irama – Cosa resterà: sinceramente non mi è piaciuta;
  • Ermal Meta – Odio le favole: lui è un po’ inquietante però la canzone non era male. Una classica canzone neomelodica italiana.

Big:

  • Dolcenera – Ora o mai più: ho avuto difficoltà nell’ascoltarla tutta perché lo streaming si è bloccato. Da quel poco che ho sentito non mi sembrava male, ma vorrei avere una seconda possibilità per valutarla meglio;
  • Clementino – Quando sono lontano: non sapevo chi fosse e non ci tenevo neanche a saperlo… Stesso commento di Rocco Hunt;
  • Patty Pravo – Cieli immensi: Fortunato Zampaglione ha scritto canzoni che mi hanno sempre fatto venire la pelle d’oca. Questa non è da meno. L’unica cosa è che quando canta Patty Pravo si capisce ben poco. Penso che possa arrivare almeno tra i primi 5. E con questa si assiste al ritorno di Beppe Vessicchio 🙂 ;
  • Valerio Scanu – Finalmente piove: anche ad ascoltarla in studio non mi dice niente. Mi ricorda un po’ Emma Marrone, ma niente di più;
  • Francesca Michielin – Nessun grado di separazione: bah, mi sembra una canzone senza sugo;
  • Alessio Bernabei – Noi siamo infinito: canzone molto commerciale… Per cui non mi piace… Io e il commerciale viviamo in mondi talmente diversi che sarebbe un caso se riuscissero ad incontrarsi;
  • Elio e le storie tese – Vincere l’odio: canzone in stile Elio. Sembra divertente ma credo non potrà puntare alla vittoria… Però non si sa mai;
  • Neffa – Sogni e nostalgia: sono sicura che Neffa abbia fatto canzoni molto migliori di questa. Non mi convince neanche un po’;
  • Annalisa – Il diluvio universale: niente a che fare con la sua unica canzone che adoro… Per me è no;
  • Zero assoluto – Di me e di te: una delle loro solite. Non li ho mai apprezzati molto.

Tra gli ospiti di ieri sera ho apprezzato molto Ezio Bosso, che non conoscevo e Nino Frassica.

E per me loro hanno vinto a parimerito il primo posto di questo Sanremo un po’ scialbo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...