Cronache del Mondo Emerso: Il talismano del potere – Licia Troisi

Ultimo capitolo di questa saga.

Finalmente dopo un lungo peregrinare, alla ricerca dei Santuari e delle pietre degli Spiriti, unica arma per salvare il mondo, Nihal si trova di fronte al Tiranno…

L’eterna lotta tra bene e male…

Cronache-3_talismano-del-potere

Mentre le Terre Libere soccombono alla potenza delle armate del Tiranno, composte da Fammin e Spettri, Nihal, Sennar, Laio e Oarf partono per recuperare le otto Pietre custodite in otto diversi templi, situati nelle otto Terre del Mondo Emerso. Queste Pietre possiedono i poteri di Acqua, Luce, Mare, Fuoco, Terra, Tempo, Oscurità e Aria.

Quando, e soprattutto se, Nihal riuscirà a riunire tutte le Pietre nell’amuleto, dovrà andare nella Grande Terra e recitare la formula che annullerà i poteri magici in tutto il Mondo Emerso, ma solo per un giorno. Intanto Ido, incontra parte del suo passato oscuro. I suoi nemici questa volta non sono solo un cavaliere e un drago, ma anche l’orgoglio e la fedeltà all’esercito. Nihal, per salvare Laio da eventuali pericoli che avrebbero incontrato nel loro viaggio, a metà viaggio decide di tornare alla base e di lasciarlo. Il ragazzo però si accorge della mancanza della mezzelfo e del mago, e si lancia così all’inseguimento degli amici. Sfortunatamente viene catturato e torturato dai Fammin. Li conosce Vrasta, un Fammin, che dopo si scopre essere un Errato (Fammin a cui non piace uccidere). Vrasta viene incaricato dal Capo delle prigioni dove è tenuto Laio di farlo scappare, per poi seguirlo e uccidere Nihal e Sennar. Laio e Vrasta, una volta scappati, si dirigono verso Nihal e Sennar, ma, a metà viaggio, il Fammin confessa il suo obiettivo, capendo però di non desiderarlo. Dunque Vrasta non uccide Laio e gli altri, ma continua con loro la missione per il Talismano. Una sera vengono però scoperti e attaccati. Laio muore nella sua terra natale, la Terra della Notte, ucciso dai Fammin e dai servi del Tiranno. Vrasta prega poi Nihal di ucciderlo, a causa del suo nome. Difatti, quando un Fammin viene chiamato per nome e riceve un ordine, lui lo deve eseguire, volontariamente o no. Per non compiere più crudeltà, al povero Vrasta non rimaneva che scegliere la morte e alla fine Nihal cede e lo uccide.

Nihal e Sennar riescono a scappare, e durante il viaggio, incontrano Aires, la pirata della nave che ha condotto Sennar nel Mondo Sommerso. Scoprono che Aires ha lasciato la vita da pirata, e ora lotta contro il tiranno, raggruppando i ribelli nelle Terre Occupate. Questi dimorano nei cunicoli sottostanti la Terra Del fuoco. Nihal e Sennar proseguono il viaggio dopo aver salutato Aires, e raggiungono la Terra delle Rocce, lì Sennar viene ferito a una gamba, e sono costretti così a rifugiarsi in una grotta. Lì Sennar confessa il suo amore per Nihal, credendo che sarebbe morto a causa della sua ferita. Riuscendo però a sopravvivere, Sennar riaffronta l’argomento con Nihal, dapprima scusandosi, ma poi riconfermando quello già detto in precedenza. Lì, in un attimo di sorpresa, Nihal confessa a Sennar di ricambiarlo, facendo l’amore con lui. I giorni seguenti, però, i due capiscono che Sennar non si riprenderà se non da lì a un mese circa, quindi il mago chiede a Nihal di lasciarlo, per poter continuare il suo viaggio. Nihal, anche se controvoglia, si decide, e la notte seguente parte, lasciando Sennar al suo destino, ma con la promessa di rivedersi.

Infine Nihal va nella Terra del Vento, per raccogliere l’ottava Pietra, e lì, scopre che il suo guardiano è Phos, un folletto che lei già conosceva in precedenza. Phos le comunica che la Pietra altro non è se non il Cuore del Padre della Foresta, e se Nihal l’avesse presa, questo sarebbe morto in pochi giorni e con lui il pezzo di foresta rimanenente. Nihal, incoraggiata da Phos, si decide a prendere la Pietra, e così si dirige da Ido e Soana, che l’aspettano al termine della missione.

E così viene organizzata la battaglia finale contro il Tiranno, dove Nihal arriva alla Rocca, e compie l’incantesimo che avrebbe tolto la magia all’intero Mondo Emerso. Dopo una furente battaglia riesce a entrare nella Rocca, la fortezza del Tiranno, e nella sala dove vi si trovava quest’ultimo, si scopre essere anche lui un mezzelfo, ma dodicenne, costretto ad avere quell’aspetto a causa di un incantesimo del padre di Reis, per far mettere fine all’amore fra i due. Intanto il Tiranno ha fatto prigioniero Sennar e mente a Nihal dicendogli di averlo ucciso: un tentativo di farle perdere la sua ultima speranza e unica ragione di vita. La ragazza per un momento si abbandona al dolore, poi con tutta la sua forza di volontà riesce a colpire il mezzelfo e a ucciderlo. Nihal scopre, grazie a un pugnale magico da lui donato, che Sennar è ancora vivo e con le sue ultime forze riesce a fare un incantesimo e salvarlo. Il Talismano, però, le ha prosciugato tutte le forze, che avrebbe riacquistato soltanto distruggendolo con la spada, dimenticata nella Sala del Trono. Lei e Sennar scappano dalla Rocca, che ormai sta per crollare.

Ritrovati dall’esercito delle Terre Libere, si accorgono che Nihal è morta. L’esercito conduce Sennar e il corpo di Nihal a Makrat, dove si stanno per svolgere i funerali di Nihal. Soana si accorge però, che il corpo di Nihal non è in decomposizione, e così ferma i funerali, facendo in modo che Nihal venga deposta in una sala del palazzo. Dopo vari giorni, Phos viene a far visita a Nihal, dopo aver sussurrato alcune parole nell’orecchio di Nihal, appoggia la mano sull’ottava pietra, il Cuore del Padre della Foresta. Dopodiché recita un’antica litania, che permette di ridare un altro po’ di potere al Talismano e questo dà vita a Nihal. Phos comunica a Nihal che il Cuore del Padre della Foresta le è stato donato, in modo che lei non muoia, a meno che non si separi dal medaglione: infatti, deve sempre portarlo al collo. Nihal va così da Sennar, che è di nuovo ridiventato Consigliere, e trascorre con lui vari giorni, ma i due sognano di scoprire altre terre, e di vivere nuove avventure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...