Buon venerdi’

image

Sono le 9.53 di un lunghissimo venerdì.

Sono mezza addormentata e ho il nervo sciatico che non mi da tregua nonostante un Oky in corpo.

Sono qui sempre sola e la mia unica compagnia è la musica.

E dentro sono in pieno mare in tempesta.

Ho una marea di sentimenti contrastanti che non riesco a gestire.

Sono stanca e forse è per questo che non riesco a venirne fuori, ma sono sicura che prima o poi tutto questo passerà e tornerà a splendere il sole.

Ho anche cambiato nome del blog…

Ma non me lo sono inventata di sana pianta…

L’ho visto su un camioncino ieri pomeriggio e mi è piaciuto.

In realtà era “I figli del silenzio” che è un’Associazione che si occupa di meditazione e preghiera.

Ma io ho solo preso in prestito il nome modificandolo all’occorrenza perchè mi piaceva…

E così da oggi il blog si chiamerà “Figlia del silenzio”, per dare il giusto merito alla mia anima sognatrice…

Una nuova settimana

691856669_1392459

E’ iniziata una nuova settimana e chissà cosa mi riserverà?

La settimana scorsa è iniziata con una multa ed è finita con il raffreddore…

Intramezzo ho avuto quattro buone serate con gli amici…

Questa settimana inizia con il restante raffreddore della precedente e cosa mi regalerà di bello o di brutto?

Battisti diceva che “lo scopriremo solo vivendo” e così farò.

La vivrò tutta per scoprire cosa mi riserverà questa strana vita, che in fondo non è male.

I bassi ti aiutano a crescere e gli alti ad essere felice…

Io sono pronta per affrontare tutto ciò che succederà, sperando di avere sempre il sorriso sulle labbra…

Giorno di mercato

Buongiorno Mondo!

Siamo arrivati a mercoledì, primo giorno di Quaresima…

Giorno di mercato ad Albino.

Giorno di deserto a Comenduno…

Sono le 10.24 e sto ascoltando Radio Millenote per sentire qualcosa di diverso dalle ventole dei frigo, che mettono solo tristezza.

Ho poca voce e penso che a cantarci sopra sia domani che venerdì possa essere deleterio…

Sabato potrei arrivare completamente afona…

E inizierebbe il divertimento…

Si, perchè lavorare in un negozio senza voce è la cosa più divertente che c’è…

Si capisce quanto ovvia sia la gente…

Quanto ovvio sia il mondo…

Potrei sentire cose del tipo:

– Hai perso la voce?

– Potresti alzare la voce che non capisco?

E io so che farei una fatica assurda al trattenermi per scoppiargli a ridere in faccia…

Tante volte è davvero difficile trattenersi…

Alcune volte scoppio, quando proprio le sparano grosse, altrimenti mi mordicchio la lingua per resistere.

E non è facile.

Faccio qualche esempio:

– era qualche mese che ero qui. Entra una signora e convintissima mi fa: “Mi dai una melanzana?” (In realtà voleva una veneziana, la brioche).

– un altro entra e convinto mi fa: “Mi fa un caffè?” (Prima di passare da me passa sempre al bar, quel giorno ha fatto il contrario).

– “Mi mette via 20 fumini domani?” In realtà il pane che vuole questa persona si chiama Fumetto. Una new entry ed è fatto con la farina di mais, integrale e di grano tenero.

– “Mi dai una marmellata con la crema?” Qui è difficile resistere e infatti il più delle volte scoppio!

Io mi lamento sempre che io mi annoio, ma tante volte stare qui è uno spasso, ci si fa di quelle risate che voi neanche vi immaginate!

E con questa visione positiva di questo oggi auguro una buona giornata!

image

L’importante e’ prenderla con filosofia

Stamattina ho trovato una bella (si fa per dire) sorpresina sotto il tergicristallo della macchina.

Una multa per sosta fuori dalle righe…

Non ho neanche avuto il coraggio di arrabbiarmi perché in sostanza era vero e quindi ci stava…

E l’ho proprio presa con filosofia.

Anche se la mia macchina dove era non dava fastidio a nessuno.

Ma non doveva essere lì. Avrei dovuto metterla in garage.

Ma volevo andare in banca, anche se poi non si sono andata, ed è rimasta fuori tutto il pomeriggio.

Forse questa multa me la sono proprio meritata…

Pazienza, domani la pago scontata e via…

La prossima volta starò più attenta!

smile-sorriso

Lunedi’, com’e’ triste il lunedi’ senza te…

lunedIl titolo è la perfetta antitesi del mio umore.

Sembro un po’ Tweety in questa foto…

Sono allegra… Stanca (dicevano stamattina) ma allegra.

Ho passato un ottimo weekend…

Ho dormito poco è vero, ma ho tutta l’eternità tra qualche anno (spero molti!) per recuperare le ore di sonno che adesso perdo!

Per una volta che le cose vanno come devono andare perché dovrei affliggermi cercando problemi che non esistono.

Voglio perseverare portando il mio sorriso per il mondo (molto ristretto, ma per me immenso) che frequento.

In fondo la vita è breve e perderla a piangersi addosso non è il caso.

L’ho fatto per anni, ero miss paranoia, adesso è ora di cambiare…

In fondo cosa mi manca…

Ho una bella famiglia che tra alti e bassi va più o meno d’accordo.

Ho una nipotina straordinaria… Quasi 15 mesi d’amore!

Ho degli amici fantastici…

Ho un lavoro che nonostante tutto mi piace…

Anche se la gente di giorno in giorno peggiora sempre di più…

Ma a volte basta non dare importanza a ciò che dice la gente…

Tante volte, si sa, che le persone parlano, non per conoscenza dei fatti, ma perché dotati di un apparato che permette loro di farlo… E tante volte non si preoccupano neanche di collegare il cervello alla bocca…

E allora che senso ha prendersela???

Rovinarsi il fegato per chi?

Per gente che entra nella tua vita il tempo di un attimo e poi se ne va di nuovo come è venuta?

Per gente con cui non ho niente da spartire se non l’obbligo di servire il pane?

Non sono una che parla molto, nella vita privata come sul lavoro, quindi evitare di intrattenere certa gente non è che mi sia molto difficile, anzi, lo faccio anche volentieri.

Io penso a far bene il mio lavoro, e poi vedo che ogni tanto le soddisfazioni arrivano (come quando mi assento un attimo e i clienti cercano me! 🙂 ), il resto sono tutte cose che avanzano.

Mi sono svegliata positiva nei confronti di questo mondo che di positivo non ha proprio niente…

Un sorriso a tutti!

Buongiorno anche se ormai e’ quasi buonasera

823390883_1368563Stamattina sono andata a letto alle 5 e quindi oggi è stato decisamente il giorno del sonno.

Ho dormito mezzo pomeriggio dato che stamattina ero sveglia comunque presto.

E se potessi replicherei volentieri la serata di ieri sera…

Bella, divertente… Era tanto che non ridevo fino alle lacrime…

Ma domani si torna a lavorare e quindi a nanna un po’ prima.

Manca ancora più di un mese al mio giorno extra di riposo…

Se ci penso un’eternità…

Ma raccoglierò le forze che mi sono rimaste e andrò dritta alla meta…

La seconda settimana di agosto è sempre più vicina!!! 😀